Come ottimizzo il mio tempo

Il tempo è sfuggente, scorre inesorabile e una volta che passa non vi è più modo di recuperarlo. Il tempo è prezioso e bisogna ottimizzarlo al meglio in modo tale da ottenere i migliori risultati con il minimo sforzo.

Da quando ho iniziato a lavorare full time, a gestire la casa e il canale Youtube mi sono resa conto che 24 ore sono veramente poche per fare tutte le cose che devo o voglio fare. Anche perchè, se vogliamo fare i pignoli, di quelle 24 ore ne utilizzo 8 per lavorare e circa 8 per dormire. Quindi le ore effettive che mi rimangono a disposizione sono 8, in cui devo fare attività primarie quali mangiare e lavarmi ma anche svagarmi, riposarmi e occuparmi delle faccende domestiche.

Purtroppo non conosco la magia per fermare il tempo, ma ho imparato ad organizzarmi e oggi vi svelo il mio metodo.

L’organizzazione è alla base di tutto e serve per non perdere di vista i vari compiti da svolgere azzerando il rischio di tralasciarne qualcuno per dimenticanza o mancanza di tempo.

Trovare il metodo giusto

Per prima cosa è indispensabile suddividere gli impegni in base alla priorità, quelli urgenti sono i primi da svolgere.

Trovo utile portarmi avanti durante la settimana, in modo tale da iniziare a smaltire alcune cose da fare.
Ad esempio, se martedì ho in programma di lavare le lenzuola ma mi avanza del tempo lunedì, ne approfitto per svolgere in anticipo il compito schedulato.
Questo metodo l’ho acquisito durante il periodo della scuola e non l’ho più lasciato in quanto è sempre stato producente e d’aiuto.

Un altro metodo che utilizzo per organizzarmi è quello di appuntarmi le cose che devo fare.
Al momento sto usando l’app “Keep” che ho scaricato gratuitamente da Google Play. Questa applicazione consente di avere una visione chiara delle cose da fare tramite la creazione di liste e permette di spuntare ciascuna voce mano a mano che si porta a termine un compito.
Può sembrare banale cancellare le attività svolte, ma in realtà ogni qualvolta svolgo un compito e lo elimino dalla lista mi sento soddisfatta e motivata a procedere.
Utilizzo l’App per scrivere le cose da fare durante la giornata, per la lista della spesa, per i progetti a lungo termine e per ricordarmi idee per i miei video su Youtube.
La cosa carina è che la lista che si crea con quest’App è molto dinamica, ovvero potete in ogni momento spostare le cose da fare in ordine di importanza oppure eliminare o modificare la lista in caso di cambio di programma o nuove idee da aggiungere.
Se siete più affezionati alla carta che alla tecnologia, potreste utilizzare questo metodo con un’agenda cartacea tascabile così da averla sempre a portata di mano.

Avere chiaro in mente cosa fare e quando per me è importante per vivere la giornata in totale serenità, evitando di ritrovarmi sopraffatta dalle cose da fare.
Generalmente per ciascuna attività schedulata fisso una fascia oraria e una tempistica entro le quali devo portarla a termine.
Ciò mi aiuta a non perdere la cognizione del tempo e ad avere tutto sotto controllo.

Trovare il proprio metodo di organizzazione richiede tempo, non è detto che quello utilizzato da me sia adatto a voi. Il metodo è personale e ognuno deve trovare il proprio. Le prime nozioni sull’organizzazione si acquisiscono a scuola imparando un metodo di studio, crescendo bisogna raffinare quanto imparato e applicarlo nella vita quotidiana.

Se conoscete altri metodi di organizzazione lasciatemi un commento, sarei felice di ricevere dei suggerimenti da cui prendere spunto.

Vi assicuro che più siamo in grado di organizzarci e rispettare la tabella di marcia che ci prefissiamo, più ci resterà del tempo libero da utilizzare per noi stessi e da condividere con le persone che amiamo.

Condividi

Lascia un commento