5 cose da fare a Ubud

Bali è un’isola dell’Indonesia che vanta una forte spiritualità, un forte legame con la religione e alla tradizione ed è per questo nota come Isola degli Dei.
La vegetazione rigogliosa fatta di foreste, risaie e vulcani attivi, la spiritualità e l’atmosfera rilassante sono caratteristiche che conferiscono unicità a quest’isola.
Se vi capita di essere da queste parti non potete perdervi la visita di Ubud, considerata la capitale culturale di Bali e situata ad appena 30 chilometri a nord-ovest da Denpasar, la capitale amministrativa. Ubud è un luogo popolare tra i viaggiatori che vogliono cogliere la vera essenza di Bali ed è anche una buona base dove soggiornare in quanto situata in posizione strategica per fare escursioni nei dintorni.
Gli abitanti sono soliti lasciare offerte agli dei costituite da cestini fatti a mano pieni zeppi di caramelle, fiori e incensi, li troverete su ogni marciapiede.
Oggi vi parlo di 5 cose da vedere a Ubud e nelle vicinanze in base alla mia esperienza. Noi ci abbiamo trascorso ben cinque giorni!

Foresta delle Scimmie

Vale la pena fare una passeggiata nella foresta delle Scimmie, situata a pochi centinaia di metri dal centro di Ubud in direzione Sud. La foresta è caratterizzata da alberi centenari, ampie scalinate e ponticelli in legno che si integrano perfettamente con la natura.
Il tipo di scimmia che vive nell’area del Santuario della Foresta delle Scimmie è conosciuta come Scimmia Balinese dalla coda lunga. Ovunque sposti lo sguardo vedi delle simpatiche scimmiette pronte a saltarti sulla spalla e a toglierti di mano qualsiasi cosa, motivo per il quale è consigliato seguire alcuni accorgimenti come togliersi gli occhiali da sole e chiudere la borsa.
Io ero terrorizzata, ma purtroppo la mia paura era dovuta al fatto che ho un po’ la fobia di tutti gli animali.

Foresta delle Scimmie Ubud

Vulcano Batur Kintamani

Il vulcano Batur, con i suoi 1.717 m, si erge maestoso ai piedi del lago Batur. È un vulcano attivo che periodicamente produce dei forti boati ed emette sbuffi di fumo e cenere.
Se siete amanti del trekking potete partire all’alba e fare un percorso di 1 ora e mezza o 2 ore per raggiungere la cima e godervi lo spettacolo di un nuovo giorno che nasce. Noi abbiamo pranzato sulla terrazza panoramica che si affaccia sul Vulcano e il lago Batur.

Vulcano Batur

Il Campuhan Ridge Walk

Se vi piace camminare, il Campuhan Ridge Walk è sicuramente in cima alla lista dei must to do. Si tratta di una passeggiata tra le colline e la vegetazione che segue la gola del fiume Tchampuan e attraverserà villaggi, una foresta, campi di riso, ville lussuose e affascinanti case locali. Spicca per la bellezza della natura circostante. Lungo il sentiero, verso la fine, si incontra il “Karsa Kafe”: un bar particolare, dove ci si può fermare per bere un succo di frutta in una delle capanne che galleggiano sugli stagni. Inoltre se siete troppo stanchi e avete bisogno di rilassarvi c’è una spa stupenda, ma va prenotata in anticipo.

Campuhan ridge walk

Tegenungan Waterfall

Le cascate di Tegenungan, tra quelle che ho visto a Bali, sono quelle che ho preferito in quanto vi è la possibilità di immergersi.
Dopo aver affrontato una ripida scalinata in discesa si arriva ai piedi della cascata, qui si trova un ampio spiazzo fatto di grossi ciottoli neri e terra dove potete stendere il vostro asciugamano. Per i più avventurosi un ponticello improvvisato permette di “guadare” un fiumiciattolo e arrivare sull’altra sponda da dove ci si può imbattere in una breve scalata che porta in alto vicino la sommità della cascata. Fate attenzione perché il sentiero che porta in alto è molto scivoloso a causa degli spruzzi di acqua che provengono dal salto della cascata.
Per la prima volta nella mia vita ho fatto il bagno in una cascata, ero troppo felice! Credo sia un’esperienza che tutti prima o poi dovrebbero provare.

Se vi piacciono le cascate vi consiglio di visitare anche quelle di Munduk abbracciate dalla natura tra le montagne settentrionali. È sempre emozionante rendersi conto di quanto la natura sia meravigliosa e soprattutto ammirare la potenza e la bellezza di una cascata in un meraviglioso contesto.

Tegenungan Waterfall

Risaie di Tegalalang

Tegalalang è un piccolo villaggio situato a nord di Ubud. È conosciuto per le sue meravigliose risaie a terrazza.
Le distese verdi sgargianti e immense che contrastano con l’azzurro del cielo rendono lo scenario molto affascinante e per questo sono una delle attrazioni turistiche più fotografate di Ubud.
Le risaie sono alimentate da un sistema di irrigazione secolare chiamato Subak.
Vi consiglio di visitare anche le terrazze di riso di Jatiluwih che sono Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco.

Tegalalang rice terrace

Per i nostri tour ci siamo affidati a Ubud Friendly Driver.
La nostra guida Jun, che ci ha accompagnati alla scoperta di Bali, era puntuale, disponibile e simpatico.
Trovate tutto ciò di cui vi ho parlato e i contatti per le escursioni nei video qui sotto:

Bali merita di essere visitata perché un viaggio in quest’isola è un full immersion di emozioni inspiegabili!

Condividi

Lascia un commento