Cosa vedere a Lima: Plaza de Armas, Miraflores, Barranco, Circuito de Agua

Lima, la capitale con il cielo quasi sempre grigio per via dell’umidità del Pacifico che si condensa proprio sulla città, appare ai nostri occhi come un concentrato di colori e allegria  per via dei murales e dei vestiti multicolore degli abitanti locali in festa.  La città ha una storia molto antica: lasciando il lungomare fatto di grattacieli, sculture, spazi verdi si entra nel cuore cittadino pieno di edifici storici che ci hanno colpito.

Il nostro viaggio itinerante di tre settimane in Perù inizia da Lima, la capitale nazionale di questo Stato dell’America meridionale.

lima capitale del Peru

Partiamo dall’aeroporto di Milano Malpensa il 31 agosto e, dopo un volo di circa 13 ore con Air Europa, atterriamo di mattina presto all’aeroporto Internazionale Jorge Chávez di Lima e con un taxi raggiungiamo il nostro hotel.
Situata sulla costa centrale, Lima è bagnata dall’Oceano Pacifico ed è una metropoli vivace e una delle più grandi città del Sud America.
L’hotel per questa prima notte è Suites Larco 656 situato nel quartiere Miraflores di Lima, a soli 10 minuti a piedi dalla spiaggia e a 3 isolati dal Kennedy Park.
Dopo aver cambiato i soldi nella moneta locale (1 EUR = 3,7 SOLES), dal nostro hotel ci spostiamo verso il centro della città con un taxi che ci costa 20 Soles.

Cosa vedere a Lima

Plaza de Armas

Iniziamo la visita della città da Plaza de Armas, chiamata anche Plaza Mayor, la piazza storica principale di Lima. Proprio qui Francisco Pizarro fondò Lima nel 1535, rendendola la piazza più antica della città. La sua storica grandezza si riflette negli edifici intorno alla piazza:

  •  La Cattedrale di Lima, con caratteristiche barocche e neoclassiche, è uno degli edifici più conosciuti della città. Nel 1535 Francisco Pizarro posò la prima pietra per la prima chiesa costruita in questo luogo, che fu in seguito distrutta da un terremoto. L’attuale Cattedrale fu ricostruita nel 1746.

Cattedrale Plaza de Armas Lima

  • il Palacio Arzobispal, un palazzo arcivescovile decorato in maniera sfarzosa, con materiali preziosi quali legno di cedro, mogano e piastrelle di Siviglia.
  • il Palacio de Gobierno, il palazzo presidenziale in cui visse l’ultimo imperatore Inca della zona e che oggi  è dimora del presidente del Perù. Dopo la conquista spagnola, Francisco Pizarro costruì il suo palazzo esattamente nello stesso luogo nel 1535. Diversi incendi e terremoti rovinarono il palazzo che fu ricostruito nel 1938. Ogni giorno a mezzogiorno si svolge il cambio della guardia.

Proseguendo a piedi arriviamo alla Basílica y convento de San Francisco de Lima: nel cortile ci sono tanti giovani con abiti tradizionali e tanti fedeli pronti ad assistere alla messa domenicale.

Basílica y convento de San Francisco

Da Plaza de Armas si diramano tante viuzze piene di negozi di ogni tipo, passeggiando in una di queste ci imbattiamo inaspettatamente in una parata. Veniamo subito accolti e contagiati da un clima di festa dovuto al fiume di persone che sfilano con abiti locali e tradizionali, che suonano e si muovono a tempo di musica.

Parata a lima plaza de armas

parata lima

Raggiungiamo poi Plaza San Martín, che insieme a Plaza Mayor è una delle aree pubbliche più importanti della città. Al centro di Plaza San Martín vi è la statua del generale argentino José de San Martin a cavallo, il liberatore del Perù.  La piazza, circondata da magnifici edifici in stile barocco (come il teatro Colón e il Club nazionale) e abbellita da fontane e spazi verdi, nel 1988 è stata dichiarata sito Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO.

Plaza San Martin lima

monumenti Plaza San Martín

Distretto di Miraflores

Da Plaza de Armas torniamo in taxi verso il nostro hotel di Miraflores per scoprire che cosa ci circonda. Miraflores è un moderno distretto di Lima caratterizzato da palazzi, verde e piste ciclabili.

miraflores aree verdi

Sparsi in giro per la città ci sono tantissimi monopattini elettrici che è possibile noleggiare scaricando un’app e pagando una cifra che varia a seconda della durata di utilizzo. Non lo abbiamo provato, ma pensiamo sia un modo divertente per visitare il trafficato distretto di Miraflores.
Dal nostro hotel ci rechiamo a piedi al centro commerciale Larcomar situato nel cuore del quartiere di Miraflores. Posto in cima alle scogliere che si buttano a picco nel mare, non avrebbe nulla di particolarmente caratteristico se non fosse per la meravigliosa vista sull’oceano che si ammira dalla sua terrazza.

centro commerciale larcomar

vista larcomar

Questo è il luogo ideale per acquistare prodotti di alpaca originali e mangiare godendo di una vista spettacolare sul mare.
Ci sono oltre 100 negozi di marchi riconosciuti con le ultime tendenze della moda, dello sport, degli accessori per donna, uomo e bambino, 16 ristoranti con una varietà di cucina nazionale e internazionale, la Sala del Teatro La Plaza e la galleria SAM.

Distretto di Barranco

Da Miraflores camminiamo fino al distretto di Barranco, il quartiere della movida pieno di ristoranti e locali. La zona circostante è molto pittoresca, con una moltitudine di alberi e prati in fiore, ma ciò che rende particolare e accogliente questo distretto sono i numerosi murales in ogni angolo, tutti coloratissimi e ben fatti.

murales di barranco

murales del distretto di barranco

murales barranco

La nostra visita inizia dall’antico Puente de los suspiros, un ponte di legno che collega Barranco alla spiaggia. Lo attraversiamo trattenendo il fiato ed esprimendo un desiderio perché la leggenda narra che così facendo il desiderio si avvera. Il ponte non è molto lungo, quindi è fattibile: esprimete il vostro desiderio e sperate che si avveri!

Puente de los suspiros ponte dei sospiri lima

Attraversando il ponte notiamo dall’alto il grande murales di Jade Rivera che celebra l’amore degli amanti, dei fidanzati e delle famiglie che passeggiano per le vie del quartiere.

barranco murales jade rivera

Proprio accanto a questo murales ci imbattiamo per caso nella piccola galleria d’arte del mitico Jade Rivera, autore di diversi murales che abbiamo scovato in giro per il quartiere. Jade con le sue opere ad alto tasso di realismo ha colorato gli angoli grigi del Paese. Entriamo a dare un’occhiata e rimaniamo molto colpiti dai suoi dipinti e dalle sue sculture. Proseguiamo seguendo il sentiero posto sotto il Puente de los Suspiros che porta fino all’oceano per fare una passeggiata sul lungomare.

Cena presso La Lucha Sangucheria Criolla

Ceniamo in questo ristorante di Miraflores che vende soprattutto panini imbottiti con prodotti di qualità. Proviamo il panino con il pollo sfilacciato e le patatine fritte servite con una serie di salse piccanti e non. I proprietari utilizzano il forno a legna per grigliare carni e patate huayro native che poi friggono. Una cena semplice ma sfiziosa ideale per iniziare a conoscere i sapori peruviani.

Circuito Magico del Agua

Trascorriamo la serata al Circuito Magico del Agua del Parque de la Reserva, un parco dove si può assistere a uno spettacolo incredibile di giochi d’acqua.
Il parco ha tredici fonti cibernetiche, supportate con la più alta tecnologia in cui musica, acqua, suono e luci laser si mescolano per presentare spettacoli unici e intriganti. Il Circuito Magico del Agua è aperto dalle 15:00 alle 22:30, vi consiglio di andarci di sera perché la notte rende tutto più magico. L’ingresso costa solo 4 Soles, inoltre i bambini con meno di 4 anni e gli anziani non pagano.

Circuito Magico del Agua

Circuito Magico del Agua SPETTACOLO

Con questo spettacolo d’acqua termina il nostro primo giorno di viaggio, torniamo in hotel a riposarci perché domani mattina ci dovremo recare al Terminal dei bus Cruz del Sur di Lima per raggiungere Paracas!

Non perdetevi il primo video di questo viaggio incredibile sul mio canale Youtube Giada Mille Esperienze:

Potrebbero interessarti anche:

Condividi