Il nostro itinerario in Perù e Bolivia di tre settimane

70{icon} {views}

Siete alla ricerca di spunti per un itinerario in Perù? Questo articolo in cui riassumo tutte le tappe del nostro viaggio di 20 giorni può fare al caso vostro! Vi racconto del nostro tour itinerante peruviano organizzato in modo tale da avvicinarci alla cultura locale, scoprire paesaggi mozzafiato e viaggiare nel tempo ripercorrendo le orme dell’antica civiltà Inca.

Ideale per un primo approccio al Sud America, il Perù possiede uno straordinario patrimonio culturale e naturalistico con diverse regioni climatiche cui corrispondono ambienti diversi: il deserto, l’oceano, le montagne, siti archeologici di notevole importanza…

Fai da te o agenzia locale?

Per l’organizzazione del nostro viaggio nel mese di settembre ci siamo appoggiati al tour operator locale Casa Yolanda che fin da subito si è reso disponibile a modellare il nostro tour in base alle nostre preferenze ed esigenze. Abbiamo infatti deciso di pianificare anche l’estensione di 5 giorni in Bolivia per fare il tour del Salar de Uyuni e visitare la città di La Paz. Dato che l’itinerario era molto serrato, abbiamo abbandonato l’idea di fare tutto in fai da te e l’agenzia locale si è rivelata fondamentale per organizzare i numerosi spostamenti. Mentre per alcune escursioni ci siamo arrangiati da soli una volta arrivati sul luogo.

Itinerario classico del Perù

Quello che vi propongo è un itinerario abbastanza classico di 3 settimane che si può adattare anche se avete a disposizione due settimane per la sola visita del Perù. Ovviamente potete personalizzarlo come meglio credete, in Perù ci sono così tante cose da fare e da vedere che in 2 o 3 settimane è impensabile di riuscire a visitarlo tutto. Bisogna fare delle scelte in base ai gusti personali, alle esperienze che si vogliono assolutamente vivere e soprattutto in modo tale da ottimizzare i tempi.

Ho già scritto un articolo incentrato sui consigli utili e le cose da sapere prima di partire per il Perù, lo trovate qui.

Abbiamo pianificato il nostro viaggio in modo da visitare le attrazioni principali e da salire di altitudine gradualmente per l’acclimatamento. La capitale del Perù si trova a livello del mare, ma mano a mano che si avanza si sale di quota, vi sconsigliamo quindi di catapultarvi a Cusco situato a 3.399 metri direttamente dall’Italia o da Lima.

Di seguito vi riassumo velocemente tutte le tappe del nostro viaggio per ognuna delle quali troverete anche un articolo dedicato con maggiori informazioni.

Giorno 1 – Lima

Partenza da Milano a Lima, la capitale del Perù, una metropoli vivace e una delle più grandi città del Sudamerica. Lima è quasi sempre il punto di partenza per un viaggio in Perù e se avete i classici 15 giorni direi di non dedicarle più di due giorni in quanto questa nazione ha davvero molto da offrire.

Giorno 2 e 3 – Paracas, Ica, Huacachina

Dopo pranzo, da Lima ci spostiamo con un bus Cruz del Sur a Paracas, una graziosa città portuale situata in un punto strategico per organizzare l’escursione alla Riserva di Paracas e alle Isole Ballestas. Da qui ci dirigiamo verso Ica e infine all’Oasi di Huacachina. In serata ci rechiamo al terminal dei Bus per raggiungere Nazca, il viaggio dura circa 3 ore e 45 minuti.

Giorno 4 – Nazca

La mattina del quarto giorno sorvoliamo le linee di Nazca. Nel pomeriggio visitiamo il cimitero di Chauchilla, la Piramide di Cahuaci e infine l’acquedotto di Cantayo. Verso le 22.00 dal Terminal dei Bus di Nazca intraprendiamo un viaggio notturno di 10 ore verso la città di Arequipa.

Giorno 5 – Arequipa

Dedichiamo l’intera giornata alla scoperta di Arequipa, la città bianca del Perù circondata da imponenti vulcani. Vi consigliamo in particolare una visita al centro storico e a Plaza de Armas, alla Cattedrale e al monastero di Santa Catalina. Se vi avanza tempo andate a scoprire alcuni dei Mirador dislocati per la città.

Giorno 6 – Chivay

Lasciamo Arequipa e sempre in bus raggiungiamo Chivay superando il passo Patapampa a 4900 metri e la riserva delle vigogne, il viaggio dura circa 4 ore. Nel pomeriggio ci rilassiamo in un bagno termale della zona. Chivay è una piccola città del Perù meridionale situata in una buona posizione per organizzare diverse escursioni immersi nella natura.

Giorno 7 – Valle del Colca

Da Chivay partiamo per l’escursione che prevede l’attraversamento della Valle del Colca fino a Cruz del Condor dove si possono ammirare degli splendidi esemplari di condor in volo. Nel primo pomeriggio ci avviamo verso Puno con un bus della compagnia Rutas del Sur, il tragitto dura 5 ore e si attraversano passi andini che superano i 4500 metri, tra lande desolate e gruppi di alpaca.

Giorno 8 – Puno

Da Puno organizziamo l’escursione sul Titicaca, il lago navigabile più alto del mondo, per visitare le isole galleggianti degli Uros e la splendida isola di Taquile dove il tempo sembra essersi fermato.

Giorno 9, 10, 11, 12 – Tour del Salar de Uyuni

L’ottavo giorno partiamo da Puno verso le 6:30 e viaggiamo per 9 lunghe ore in bus, fino a superare il confine peruviano e arrivare a La Paz, in Bolivia. Nel tardo pomeriggio prendiamo un volo che ci porta a Uyuni.  Qui trascorriamo i successivi 3 giorni alla scoperta del Salar de Uyuni, tra distese salate e lagune colorate.

Giorno 13 – La Paz

Al termine dei tre giorni, prendiamo un aereo interno che da Uyuni ci porta a La Paz, dove trascorriamo un giorno pieno e ne approfittiamo per organizzare un mini tour della città. Dopodiché, da La Paz torniamo in Perù in pullman alla scoperta di nuove mete, giungiamo infatti a Cusco.

Giorno 14 – Cusco

Occupiamo la giornata con il City Tour di Cusco che consiste nella visita del tempio Coricancha e delle quattro rovine. L’antica capitale dell’impero Inca è infatti famosa per le rovine archeologiche e l’architettura coloniale spagnola.

Giorno 15 – Valle Sacra degli Inca

Da Cusco ci spostiamo con un taxi privato verso la Valle Sacra degli Inca attraversata dal fiume Urubamba: è il mistico territorio dell’antico impero tra Cusco e Machu Picchu dove tutto è cominciato. Durante il passaggio nella Valle Sacra ci fermiamo a visitare il mercato di Chinchero, le saline di Maras e i siti archeologici di Moray e Ollantaytambo. Nel tardo pomeriggio prendiamo un treno panoramico presso la stazione di Ollantaytambo e ci dirigiamo ad Aguas Caliente, la porta di accesso a Machu Picchu.

Giorno 16 – Machu Picchu

Finalmente visitiamo Machu Picchu, la città inca costruita nel punto più alto di una montagna e circondata da templi, terrazzamenti e canali d’acqua. Machu Picchu, patrimonio dell’UNESCO, è una delle Sette Meraviglie del mondo ed è senza dubbio una tappa imperdibile durante un viaggio in Perù. In serata dalla stazione di Aguas Caliente prendiamo il treno fino alla stazione di Poroy, poi proseguiamo in taxi fino a Cusco.

Giorno 17 – Cusco

Approfittiamo di questo giorno libero per visitare i mercati locali di Cusco.

Giorno 18 – Vinicunca

Alle 4 del mattino partiamo per l’escursione a Vinicunca, la montagna arcobaleno del Perù. Qui facciamo trekking fino ad arrivare a 5200 metri, un’esperienza estenuante ma che ti resta dentro. In serata rientriamo a Cusco.

Giorno 19 – Lima

Per chiudere il cerchio, da Cusco prendiamo un aereo per tornare Lima che è stata la prima e l’ultima tappa di questo straordinario viaggio.

Giorno 20 – Ritorno

Rientro in Italia.

Si tratta di un itinerario molto intenso ma abbastanza completo. Non vi nego che sarà un viaggio stancante e che vi metterà a dura prova ma vi assicuro che ne varrà veramente la pena!

Provare per credere…Buon viaggio!

Di seguito trovate la playlist dedicata a questo viaggio indimenticabile.

Potresti essere interessato a:

Condividi